Il Portale su Cisterna di Latina

Il Territorio di Cisterna di Latina

A pochi chilometri di distanza da Latina, sedici per la precisione, ecco comparire un grazioso Comune di oltre trenta mila abitanti con una densità abitativa di oltre duecento abitanti per chilometro quadrato; deve il suo nome a un serbatoio di acqua voluto da Nerone (imperatore romano dal 54 al 68 d.C.) affinché si riuscisse a rifornire la vicina cittadina di Anzio, nonché sua città natale.

Il Comune incentra la propria economia sull'agricoltura, in particolar modo sulla produzione di kiwi molto apprezzati in tutto il territorio nazionale; di per sé la provincia di Latina annovera a Nord dell'Agro Pontino, come nel caso del Comune di Cisterna di Latina, frutteti e vigneti, nel centro abbondanti cereali come grano e mais mentre a Sud copiosi agrumi tra cui prevalgono limoni, arance e mandarini.

Qui si concentrano le industrie principali della provincia di Latina, insieme ad Aprilia, impegnate nel settore metalmeccanico, elettromeccanico, chimico, farmaceutico e della carta.

Cisterna di Latina è nota ai più per essere la cosiddetta città dei butteri, tipici dell'Agro Pontino (che comprende tutta la provincia di Latina) oltre che della Maremma; si tratta di pastori a cavallo un tempo molto più frequenti di oggi che fanno da protagonisti con il loro caratteristico abbigliamento di alcune esibizioni a cavallo: tra le più note nel territorio spicca la 'Corsa all'Anello' che nel mese estivo di Agosto rallegra la cittadina.